Basilica Sant’Agostino

La chiesa di Sant’Agostino fondata intorno alla metà del XIII secolo, è stata elevata al rango di basilica con  decreto pontificio di Papa Benedetto XVI il 17 giugno 2010.

Il titolo di basilica ha acquisito nel tempo un significato onorifico e ad alcune chiese viene ancora  conferito questo speciale titolo d’onore per la loro importanza storica e religiosa, equiparandole nel titolo medesimo alle basiliche maggiori di Roma.

L’interno della basilica di Sant’Agostino è a navata unica, ampio ed illuminato da eleganti bifore, la mole compatta ed austera è movimentata dalle tre absidi poligonali.

Sulla facciata, si apre il portale segnato da due serie sovrapposte di agili colonnine, legate da una mensola finemente scolpita; esse racchiudono nella lunetta a tutto sesto un affresco raffigurante la Madonna in maestà e santi dell’Ordine Agostiniano Il portale è marcato da un timpano in cui è inscritto l’Agnus Dei, in un  bassorilievo a cornice  rettangolare.

Il rosone non è originale: sostituisce infatti, in stile con la sobria facciata romanica,un finestrone settecentesco aperto per far affluire più luce all’epoca degli interventi di complessivo rifacimento e riallestimento degli interni.

Interno Basilica Sant’Agostino

2022-08-24T14:40:34+00:0016 Novembre 2021|

Condividi sui tuoi social

Scrivi un commento

Torna in cima