Cammino dei Briganti

Sulle orme dei briganti della Banda di Cartore tra la Val de Varri, la Valle del Salto e le pendici del Monte Velino c’è il CAMMINO DEI BRIGANTI.

Il Cammino dei Briganti a quote medie (tra gli 800 e i 1300 mt.) attraversa un territorio di confine, i briganti, infatti, oltre 150 anni fa, entrati in clandestinità per lottare contro l’invasione dei Sabaudi che avevano costretto il popolo a entrare nell’esercito, vivevano sul confine per passare da una parte all’altra a seconda della minaccia.

Il Cammino è oggi tra Abruzzo e Lazio, ieri tra Stato Pontificio e Regno Borbonico.

Il Cammino degli antichi viaggiatori viene riproposto ai viandanti con un percorso che camminando a piedi da paese a paese, tra montagne e boschi della Marsica e del Cicolano, dura sette giorni. E’ possibile percorrerlo anche solo in parte e durante il cammino ci si può appoggiare a piccole strutture familiari o vivere l’avventura anche in tenda.

Ben percorribile e con tappe attrezzate, per il Cammino dei Briganti ci si può avvalere di ottimi aiuti come: la guida, la mappa e il numero di Meridiani Cammini (speciale Cammino dei Briganti, luglio 2020)

Dal 15 marzo 2022 sono state abrogate le norme anti-covid.

2022-11-24T09:22:07+00:0010 Ottobre 2021|

Condividi sui tuoi social

Torna in cima